Trilance è una divisione Terranova
Trilance Logo
  1. News>
  2. Automatizzare Una Gestione Orizzontale End to End Del Sistema Indennitario Nella Vendita Di Energia E Gas
Approfondimenti | 18/1/2024

Automatizzare una gestione orizzontale end-to-end del Sistema Indennitario nella vendita di Energia e Gas

Il Sistema Indennitario nasce per tutelare il fornitore di energia e gas nel caso in cui un cliente finale decida di effettuare uno switch-out senza aver saldato la propria posizione debitoria e risulti quindi moroso nei confronti del vecchio fornitore. Tale sistema nasce per contrastare il fenomeno del turismo energetico e prevede, a determinate condizioni, l’addebito al cliente finale moroso che decide di cambiare fornitore di un corrispettivo Cmor che garantisca al vecchio gestore di recuperare il credito a lui spettante.

Il
Sistema Indennitario viene istituito per il settore elettrico nel 2009 con la deliberazione ARG/elt 191/09 e la successiva delibera 593/2017/R/com definisce invece i criteri e le modalità con cui la disciplina del Sistema Indennitario viene implementata nell'ambito del SII ed applicata anche al settore del gas naturale. Questa delibera va inoltre a creare un nuovo testo integrato, il TISIND ovvero il Testo Integrato del sistema indennitario a carico del cliente finale moroso nei settori dell’energia elettrica e del gas naturale poi integrato e modificato da successive deliberazioni.

Sistema Indennitario

Vorresti sapere cos’è e come funziona il Sistema Indennitario? Sai cosa prevede nello specifico il TISIND?

Sistema Indennitario: quali sono gli attori coinvolti?

Il Sistema Indennitario è complesso e prevede numerosi scambi informativi tra diversi attori che popolano la filiera energetica:

  • Acquirente Unico in qualità di Gestore del Sistema Indennitario tramite il SII
    AU è una società partecipata pubblica del GSE che fa quindi capo al Ministero dell'Economia e delle Finanze e che, tra le varie competenze, ha quella di gestire e manutenere il SII (Sistema Informativo Integrato) un’infrastruttura il cui scopo è quello di gestire i flussi informativi relativi ai mercati dell'energia elettrica e del gas basandosi su una banca dati dei punti di prelievo e dei dati identificativi dei clienti finali denominato Registro Centrale Ufficiale o RCU.
  • Distributori locali che applicano il corrispettivo Cmor all’utente entrante e versano i relativi importi a CSEA
    I distributori locali svolgono la loro attività in concessione tramite gara pubblica ed effettuano principalmente la consegna ai clienti finali del gas naturale e/o dell’energia elettrica. Un altro compito dei distributori è quello di mantenere la gestione tecnica del servizio di fornitura ovvero quello di gestire contatori e rilevare le misure.
  • CSEA che corrisponde all’Utente Uscente l’indennizzo dovuto e da questo richiesto
    CSEA (Cassa per i servizi energetici e ambientali) è un ente pubblico economico sottoposto alla vigilanza dell’ARERA e del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha come scopo principale la riscossione di alcune componenti tariffarie e degli oneri di sistema dagli operatori. Essa provvede inoltre alla gestione finanziaria dei fondi incassati ed alle conseguenti erogazioni di contributi a favore degli operatori del settore con impieghi che si realizzano in diversi ambiti.
  • Operatore della vendita di Energia e Gas
    Sono le società che forniscono al cliente finale il gas o l’energia. Gli operatori della vendita possono avere nature diverse. In un primo scenario possono fare acquisti di materia prima, essere Utenti del Dispacciamento e vendere a dei reseller: in questo caso parliamo di grossisti (utente del trasporto per l’energia e utente della distribuzione per il gas). In un secondo scenario possono acquistare la materia prima dai grossisti e rivenderla ai clienti finali: in questo parliamo di reseller o Controparte Commerciale. Una società però può essere anche un mix di queste fattispecie essendo ad esempio un UdD per il gas e solo un reseller per l’energia o viceversa. Infine, dobbiamo tenere a mente che la sua struttura può modificarsi nel corso del tempo.

La compresenza di tutti questi attori, indispensabili per il funzionamento del Sistema Indennitario, crea un primo elemento di complessità nei processi di comunicazione che lo caratterizzano.


Sistema Indennitario e complessità informativa

Un fattore di complessità che caratterizza il Sistema Indennitario è sicuramente legato al processo di comunicazione tra gli attori che vi prendono parte. Il TISIND e le specifiche tecniche del SII prevedono infatti che i flussi informativi scambiati tra il Sistema Informativo Integrato e la vendita vengano scambiati esclusivamente tra SII e UdD in qualità di Utente Uscente.

Non vi è però nessun riferimento normativo riguardate lo scambio di flussi di informazioni tra la Controparte Commerciale Uscente, che di fatto è l’azienda che esprime in prima battuta la necessità di applicare il Sistema Indennitario al fine di ricevere l’indennizzo, e l’UdD Uscente che ha invece la possibilità di richiedere ad
AU l’indennizzo a favore del suo reseller. Lo stesso ragionamento si applica anche alla relazione tra la Controparte Commerciale Entrate e l’UdD Entrante.

Quindi, se ci troviamo di fronte ad un’azienda che è anche UdD non si presentano grandi complicazioni in quanto Utente Uscente e Controparte Commerciale coincidono essendo la stessa persona giuridica e ci sarà quindi un unico interscambio di informazioni tra questo e il SII.

Diversa è invece la situazione nella quale l’Utente che richiede il Cmor è solo Controparte Commerciale: in questo caso il reseller dovrà passare dal proprio Utente della Distribuzione per richiedere l’applicazione del Sistema Indennitario. In assenza di una normativa precisa, come fa quindi la CC a richiedere l’applicazione di un corrispettivo Cmor al proprio UdD? Dovrà:

  1. Comunicare al proprio grossista via e-mail, telefono, su un file condiviso o con altre modalità definite in precedenza, la propria richiesta di indennizzo per un cliente moroso che ha effettuato uno switch-out;
  2. Inserire nella comunicazione tutti i dati di dettaglio dell’insoluto e tutte le altre informazioni utili per effettuare la richiesta di indennizzo e per calcolare l’importo del corrispettivo Cmor;
  3. Accertarsi che il grossista riceva tali informazioni e che inoltri la richiesta normata al SII;
  4. Assicurarsi che, con lo stesso procedimento inverso, il grossista gli comunichi l'esito della richiesta.

 Per quanto riguarda invece il grossista? Questo dovrà:

  1. Assicurarsi di recepire le richieste di apertura Cmor da parte dei propri reseller;
  2. Trasformare le richieste ricevute nel flusso normato e comunicarle al SII;
  3. Una volta ricevuto l’esito relativo alla richiesta di indennizzo, comunicarlo al reseller. 

Questo è un esempio di richiesta/apertura di una pratica di Cmor, ma è evidente come la stessa complessità si replicherebbe in tutti gli altri scambi di informazioni previsti dal Sistema Indennitario, sia lato Uscente che lato Entrante, ovvero per annullamenti, sospensioni e revoche di sospensioni.


Appiattire la complessità informativa del Sistema Indennitario con un software orizzontale, automatico ed integrato

Come gestire e rimuovere questo elemento di complessità rendendo la gestione del Sistema Indennitario più semplice ed efficiente? Grazie ad un software che:

  1. Sia in grado di gestire la comunicazione con tutti gli attori della vendita che partecipano al Sistema Indennitario;
  2. Automatizzi e normalizzi di tutti i flussi informativi, non solo quelli scambiati con il SII, ma anche e soprattutto quelli tra UdD e CC;
  3. Renda autonomi i reseller nell'inserimento delle richieste di indennizzo Cmor verso il SII.
Copertura completa dei processi legati al Sistema Indennitario per gli operatori della vendita

Copertura completa dei processi legati al Sistema Indennitario per gli operatori della vendita

È importante dotarsi di un sistema unico in grado di gestire in modo completo tutti i processi legati al Sistema Indennitario, qualunque sia la natura del soggetto che richiede l’indennizzo. È altresì importante che il software sia flessibile perché capita di frequente che un’azienda del settore non mantenga invariata la sua struttura nel tempo, ma è molto più frequente che, coerentemente con un percorso di sviluppo e di crescita, assuma ruoli diversi all’interno della filiera.

È quindi imperativo che questa fluidità del tutto caratteristica del mercato energetico non abbia ripercussioni sul business in termini di tempo e risorse impiegate, ma anche di particolarità da gestire in carico al software.

Automazione e normalizzazione di tutti i flussi informativi tra SII, UdD e Controparti Commerciali nel Sistema Indennitario

Automazione e normalizzazione di tutti i flussi informativi tra SII, UdD e Controparti Commerciali

Nonostante le comunicazioni tra Controparte Commerciale e Utente Uscente/Entrante non siano oggetto di regolamentazione, è importante definire un processo condiviso per lo scambio di informazioni tra le due parti che sia normalizzato e automatizzato, in modo da tracciare e registrare in modo puntuale tutte le comunicazioni.
Questo è particolarmente importante perché tali comunicazioni possono essere numerose: in qualità di reseller si hanno diverse richieste da inviare a più grossisti, oppure come grossista si riceveranno più richieste da parte di più reseller. Un altro aspetto da considerare è anche quello che le informazioni scambiate non contengano errori manuali dovuti alla trascrizione, come è facilmente riscontrabile su canali non strutturati come le e-mail, il telefono o i file condivisi.

Normalizzare e automatizzare questo processo end-to-end per qualsiasi tipo di richiesta del Sistema Indennitario, dalla generazione di una richiesta da parte della CC che passa poi all'UdD che infine la invia al SII e riceve i relativi flussi di esito che deve inoltrare al proprio reseller, è fondamentale per semplificare ed efficientare la gestione complessiva del Sistema Indennitario.

Autonomia dei reseller nell'inserimento delle richieste di indennizzo Cmor verso il SII

Autonomia dei reseller nell'inserimento delle richieste di indennizzo verso il SII

Un reseller, solitamente aziende di dimensioni contenute che non possiedono mappe applicative strutturate o comunque adatte a gestire adeguatamente ogni particolarità del mercato energetico, spesso non è in grado di gestire a monte con i propri sistemi in modo automatizzato il processo di apertura e di invio di una richiesta del Sistema Indennitario al proprio grossista. Risulterebbe quindi opportuno che questo avesse la possibilità di essere autonomo nell'inserimento di una richiesta di Cmor tramite, ad esempio, un portale che il grossista mette a sua disposizione e che quest'ultimo sia anche in grado di inviare in modo automatico le debite comunicazioni al SII. Questa piattaforma dovrebbe inoltre restituire i flussi informativi di esito provenienti dal SII ai reseller sempre in modo automatico, facendo sì che questi siano in grado di accedervi ed interrogarli a loro discrezione.

Questo automatismo comporta ovviamente anche il fatto che il grossista dovrà storicizzare le informazioni del reseller che sono funzionali ai propri processi logicamente collegati all’apertura di una richiesta di indennizzo Cmor al Sistema Indennitario. Ad esempio: quando il reseller apre una pratica di richiesta di Cmor tramite il portale messo a sua disposizione, l'esito ricevuto dal SII relativamente a questa pratica dovrà essere sì comunicato al reseller richiedente, ma dovrà essere anche storicizzato da parte del grossista. Infatti, sempre nel caso esempio, se la risposta dovesse dare un esito negativo, il grossista sa che non dovrà aspettarsi nessun bonifico da parte di CSEA, mentre, se la risposta dovesse essere positiva, il grossista è consapevole che nei mesi futuri si dovrà attendere un versamento da CSEA da ri-bonificare poi al reseller richiedente.

Software per la gestione del Sistema Indennitario: TC2.Cloud Sira 

TC2.Cloud Sira è la soluzione software pensata per la gestione a 360 gradi in modo completo ed automatizzato del Sistema Indennitario per quanto riguarda gli operatori della vendita Gas & Power

Creata appositamente per gli operatori della vendita di energia e gas che partecipano al Sistema Indennitario, sia Uscenti che Entranti, sia che si tratti distintamente di grossisti o di reseller, permette di:

  • Individuare i clienti morosi che hanno effettuato uno switch-out e che rispettano tutte le caratteristiche previste dalla normativa per l'apertura di una richiesta di indennizzo Cmor;
  • Aprire la richiesta di indennizzo Cmor, tenuto conto della formula prevista dalla normativa ed assicurando il maggior valore possibile per l’operatore della vendita;
  • Individuare le possibili richieste del Sistema Indennitario per le quali è possibile richiedere un annullamento, la sospensione o la revoca della sospensione, secondo le condizioni previste dal TISIND;
  • Gestire un workflow delle pratiche di Cmor (sia per l’Utente Uscente che per l’Utente Entrante) in modo tale da tenere traccia del loro stato e delle eventuali azioni da intraprendere su di esse;
  • Gestire in modo del tutto automatizzato e normalizzato i flussi informativi previsti dalla normativa tra Utente Uscente e SII, ma anche i flussi tra Utente Uscente e Controparte Commerciale nel caso in cui non dovessero coincidere;
  • Gestire gli incassi del Sistema Indennitario, il loro eventuale storno in caso di annullamenti o il loro eventuale accredito alla Controparte Commerciale, sia per Utenti Uscenti che Entranti;
  • Rendicontare la gestione del Cmor mensilmente ed annualmente secondo quanto previsto dalla normativa per quanto riguarda l’Utente Entrante.

La collection TC2.Cloud: le soluzioni integrate perfette per la gestione complessiva del Sistema Indennitario

TC2.Cloud Sira è in grado di gestire il Sistema Indennitario con un processo integrato end-to-end, orizzontale e del tutto automatizzato.  

Facendo parte della collection di TC2.Cloud, il distributore virtuale nato per automatizzare e normalizzare il dialogo con i Distributori e il Sistema Informativo Integrato, TC2.Cloud Sira permette lo scambio del tutto automatizzato dei flussi informativi in ingresso e in uscita tra la vendita e il SII inerenti al Sistema Indennitario.

Sostenibilità

Inoltre, l'integrazione nativa tra TC2.Cloud Reseller eTC2.Cloud Sira permette ai reseller di inserire in totale autonomia le proprie richieste di indennizzo in modo che queste:

  • Vengano registrate lato grossista su TC2.Cloud Sira con tutte le informazioni necessarie;
  • Vengano inoltrate in automatico al SII.

Infine, tale integrazione permette di mettere a disposizione dei reseller in modo completamente automatico i flussi di esito ricevuti dal Sistema Informativo Integrato.

TC2.Cloud Sira

La soluzione software per una gestione automatizzata ed end-to-end del Sistema Indennitario per gli operatori del mercato Gas & Power!

Condividi sui social Facebook Whatsapp

Contatti

Ti abbiamo incuriosito? Scrivici!

Saremo felici di approfondire le tue necessità e capire come possiamo diventare il partner ideale per le esigenze di digitalizzazione, innovazione e sostenibilità del tuo business.